VALORIZZARE LE DIFFERENZE NEL DIALOGO DELLE UNICITÀ

 

“L’obiettivo dell’educazione deve essere la formazione di individui che pensino e agiscano autonomamente ma che vedano nella comunità il loro più alto problema di vita”.

Albert Einstein

La comunità scolastica è chiamata ad un’azione educativa forte e concorde degli insegnanti, dei genitori e degli alunni; […]

L’alunno è chiamato ad assumere progressivamente le responsabilità a cui lo chiama il suo processo di crescita e maturazione, divenendo gradualmente cosciente dei propri doveri: anzitutto il dovere di dare la parte migliore di sé.

(dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa)

 

 

 

Cari genitori,

il nostro Istituto comprensivo si propone di accompagnare gli alunni nel processo di crescita  che li vede protagonisti attraverso un progetto educativo che parte dalla persona e dai suoi bisogni e  mira a fornire a ciascuno gli strumenti per riuscire a trovare l’orizzonte della propria vita.

Il percorso formativo intrapreso sin dalla scuola primaria pone il  focus sul soggetto che apprende e si innesta sulle conoscenze che l’alunno già possiede, sulla sua matrice cognitiva per valorizzarla, in una logica di sviluppo progressivo.

In questa attività di progettazione la scuola non è da sola, ma condivide con le famiglie e le agenzie educative del territorio la responsabilità di garantire pari opportunità per il successo di tutti e di ciascuno.

La scuola e le famiglie, in particolare, assumono un ruolo cruciale, non tanto e non solo come semplici istituzioni, ognuna delle quali dotata di un preciso mandato e di proprie regole e dinamiche interne, ma come contesti di crescita e  luoghi di sviluppo necessari l’uno all’altro: pur mantenendo la loro specificità e la loro naturale indipendenza, entrambe partecipano allo stesso “viaggio” e guardano l’orizzonte da due finestre differenti, ma con la consapevolezza di guardare lo stesso orizzonte.

Con l’augurio di intraprendere insieme dal prossimo anno scolastico il viaggio verso il mondo.

La dirigente scolastica

Sabrina Amato


La scelta …

Le scelte, compiute dai genitori sulla base delle esigenze familiari, valgono per cinque anni. La scuola può accogliere le richieste dei genitori, nei limiti dei vincoli posti dalla normativa sulla formazione delle classi.

L’ORGANIZZAZIONE DEL TEMPO–SCUOLA

Scuola a tempo normale

27 ore settimanali di lezione mattutina, dal lunedì al sabato compreso.

Le famiglie possono chiedere l’opzione dell’orario di 24 ore settimanali (modello dell’“insegnante unico”): in tale caso le lezioni sono solo al mattino dal lunedì al venerdì, con un sabato di scuola ogni tre.

 

Scuola a tempo pieno

La frequenza scolastica è dal lunedì al venerdì, con 8 ore al giorno e 40 ore settimanali comprensive del tempo mensa obbligatorio.

 

ORARI DEI PLESSI

(stando alla situazione attuale)

PAINA

tempo normale:  dal lunedì al sabato ore 8.30 – 13.00

tempo pieno: dal lunedì al venerdì ore 8.30 – 16.30

orario mensa:

12.30 primo turno

13.30 secondo turno

 

BIRONE

tempo normale:  dal lunedì al sabato ore 8.20 – 12.50

tempo pieno: dal lunedì al venerdì ore 8.20 – 16.20

orario mensa:

12.20 primo turno

13.20 secondo turno

 

 

ROBBIANO

tempo normale:  dal lunedì al sabato ore 8.20 – 12.50

tempo pieno: dal lunedì al venerdì ore 8.20 – 16.20

(classi prime 8.25 – 16.25)

orario mensa:

12.20 primo turno

13.20 secondo turno

 

SERVIZI  SCOLASTICI  COMUNALI  A PAGAMENTO

Pre-scuola: tutte le mattine dalle ore 7,30

Trasporto scolastico: nelle frazioni di Paina e Robbiano

Mensa: per chi è iscritto al tempo pieno

Post-scuola: è attivo  nelle  scuole primarie  di Paina  e di Robbiano  in orario 16.30-17.30

 

OPEN-DAY (dalle ore 18.00 alle ore 19.00 sulla piattaforma GoToMeeting)

A. Negri, Paina 🡪 Mercoledì 13 gennaio 2021

S. F. Neri, Birone  🡪 Martedì 19 gennaio 2021

D. R. Beretta, Robbiano 🡪 Lunedì 18 gennaio 2021 

 

ISCRIZIONI Modalità On-line

Dal 4 gennaio al 25  gennaio 2021 su www.iscrizioni.istruzione.it

Documenti

volantino 2020

pdf - 166 kb