Presentazione

Data

dal 28 Marzo 2020 al 10 Aprile 2020

Descrizione del progetto

Il lavoro interdisciplinare (italiano testi, grammatica, geografia, arte…) prende spunto dalla situazione attuale che gli alunni stanno vivendo.Le insegnanti partendo da alcuni semplici testi poetici hanno  guidato i bambini in un confronto e riflessione casa-scuola:

*        la scuola è – la casa è

*        la scuola ha – la casa ha

*        a scuola io sono – a casa io sono

*        a scuola io ho – a casa io ho.

Alle docenti è  sembrato importante affrontare questa tematica in un periodo dove la casa è diventata ambiente di apprendimento.A fine attività, partendo da una filastrocca di Rodari, che le docenti  hanno  rivisitato e adeguato alla loro attività, hanno chiesto ai bambini di produrre una storia dal titolo “La scuola abbandonata”.Tutti i racconti sono stati raccolti in un solo file che è poi stato condiviso con la classe.

Obiettivi

- stimolare la riflessione positiva valorizzando la quotidianità ;
- avvicinare in modo piacevole i bambini alla poesia ;
- rispettare gli altri valorizzando i lavori prodotti;
- stimolare la creatività.

Luogo
Ada Negri – Paina

Via Zara, 16 – 20833 Giussano MB

Partecipanti

Alunni e insegnanti delle classi 2^ B e 2^ D

Risultati

Lo scopo del progetto è stato quello di creare un clima collaborativo tra scuola e famiglia. Attraverso la riflessione guidata gli alunni  hanno potuto confrontare l’ambiente  scolastico con l’ambiente familiare cogliendo affinità e differenze.I bambini sono stati anche guidati a riflettere sul loro atteggiamento a casa e a scuola permettendo alle docenti di sottolineare la continuità educativa e  la necessità dell’impegno quotidiano.

Da queste riflessioni è emerso il rammarico di non poter andare a scuola e di condividere le esperienze con i compagni. Proprio da queste ultime riflessioni sono nati i racconti “La scuola abbandonata”